Pubblicato da: Nanà | 05/06/2009

Colata di cemento

Io vivo a Roma, in una zona a sud della capitale la cui peculiarità è quella di essere, tutto sommato, vicina al centro ma non ancora sommersa dal caos totale di alcune periferie romane.

Eppure ultimamente si è sviluppato un movimento di quartiere, di cui sono venuta a conoscenza da pochi mesi, che si oppone, giustamente a mio modesto parere, alla costruzione nel parco di Tormarancia di nuovi palazzi. Il problema è grande, perché coinvolge una zona protetta da vincoli ambientali, perché i palazzi sorgerebbero in un punto in cui confluisce una sola strada già abbastanza trafficata e che si andrebbe a riempire di nuovi veicoli e di ulteriore traffico. Inoltre, proprio accanto all’area che dovrebbe essere edificata c’è un parco in cui molti bambini vanno a giocare e molti residenti vanno a correre o passeggiare. Insomma non sembra esattamente una grande idea, considerando, oltretutto, che le case saranno vendute a prezzi esorbitanti. Alla faccia di ragazzi e ragazze più o meno della mia età che vorrebbero iniziare una vita nuova nella propria casa ma non possono, visti i prezzi degli affitti e delle vendite.
Per ampliare l’argomrnto, l’ultima puntata della trasmissione “Report” parla degli abusi edilizi.

Comunicazione finale: oggi nel parco intorno alle 16 ci sarà una manifestazione di protesta.

Annunci

Responses

  1. la manifestazione c’è stata! con una più che sufficiente affluenza..ma si può sempre far meglio! !

    http://www.stop-i60.org/

    su questo sito il resoconto e le foto della giornata!

    è stato bello vedere donne e uomini di tutte le età uniti per una unica causa, indipendentemente dalle fazioni politiche. nonostante ciò qualcuno ci ha affibbiato l’etichetta “centro sociale”, come se essere murati da colate di cemento preoccupasse solo la gente di sinistra.
    mah…

    • Purtroppo le persone spesso sono ottuse, nel senso che finché un problema non li tocca da vicino non capiscono che c’è la necessità di trovare tutti insieme una soluzione. Ognuno guarda il proprio orto e questo è uno dei problemi più grandi del nostro paese. Continuare così vuol dire finire nel caos totale!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: