Pubblicato da: Nanà | 14/09/2009

Racconti di viaggio: III parte- Isola d’Elba

Isola d'Elba

Isola d'Elba

Tranquilli, questa è l’ultima tappa. Saranno le origini calabro-siciliane, sarà il caldo, ma l’estate non posso perdermi per niente al mondo qualche giorno a bagno di acque cristalline. Così si parte per l’Isola d’Elba. E’ stata una piacevole sorpresa per entrambi. Sapevamo che era ricca di bei paesaggi, ma siamo rimasti comunque piacevolmente impressionati dai colori dell’acqua, dai paesi isolani e dall’organizzazione toscana. Ma andiamo con ordine. Il viaggio, per chi come noi parte da Roma, è abbastanza comodo. Sono circa tre ore- tre ore e un quarto di macchina sull’Aurelia fino a Piombino. Da qui è un’oretta circa di traghetto. Abbiamo alloggiato proprio a Portoferraio, fortunatamente, di fronte la famosa spiaggia delle Ghiaie.

Le Ghiaie

Le Ghiaie

Il nome della spiaggia è tutto un programma e noi non ci siamo organizzati per bene per cui abbiamo qualche problemino a camminare. L’acqua, grazie alla pulizia e ai sassi che formano il fondale è cristallina e le sue tonalità sfumano dal verde smeraldo al blu più scuro. Muniti di maschera e boccaglio partiamo in esplorazione dei fondali marini e rimaniamo stupiti dal fatto che a pochi metri dalla riva ci siano innumerevoli banchi di pesci enormi che nuotano accanto a noi senza paura. Ovviamente quando il mare è pulito si incontrano anche specie per l’uomo po’ più fastidiose come le meduse. Noi siamo stati fortunati, nessuna di loro ci ha mai toccati. Proprio le Ghiaie, però, è servita da un centro di primo soccorso (una tenda con personale medico e paramedico, dietro la spiaggia, a cui è possibile ricorrere in caso di emergenza). Altra nota importante. I porti turistici erano pieni di barche di tutte le dimensioni e di tutti i costi. Avevano però il dievieto assoluto di avvicinarsi troppo alla costa, quando è capitato una volta, dalla spiaggia è partito il fischio del bagnino e lo scafo della guardia costiera ha provveduto ad allontanare la barca.

Sottobomba

Sottobomba

La costa è ricchissima di spiagge e di baie meravigliose. Un esempio, oltre alla famosa Biodola, è la spiaggia di Sottobomba. Ma credo che ormai debbano parlare solo le immagini, in fondo l’Isola d’Elba fa parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e si vede… 🙂

Acque di Sottobomba

Acque di Sottobomba

Porto Azzurro

Porto Azzurro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: