Pubblicato da: Nanà | 04/02/2010

Matrix

«Matrix è ovunque. È intorno a noi. Anche adesso, nella stanza in cui siamo. È quello che vedi quando ti affacci alla finestra, o quando accendi il televisore. L’avverti quando vai a lavoro, quando vai in chiesa, quando paghi le tasse. È il mondo che ti è stato messo davanti agli occhi per nasconderti la verità.» (Morpheus a Neo)

«Hai mai fatto un sogno tanto realistico da sembrarti vero? E se da un sogno così non ti dovessi più svegliare? Come potresti distinguere il mondo dei sogni da quello della realtà?» (Morpheus)

«Che vuol dire reale? Dammi una definizione di reale. Se ti riferisci a quello che percepiamo, a quello che possiamo odorare, toccare e vedere, quel reale sono semplici segnali elettrici interpretati dal cervello. Questo è il mondo che tu conosci. Il mondo com’era alla fine del XX secolo. E che ora esiste solo in quanto parte di una neuro-simulazione interattiva che noi chiamiamo Matrix. Sei vissuto in un mondo fittizio, Neo.» (Morpheus)

«Che cos’è Matrix? È controllo. Matrix è un mondo virtuale elaborato al computer, creato per tenerci sotto controllo, al fine di convertire l’essere umano in questa» [Mostra una batteria]. (Morpheus)

«Matrix è un sistema, Neo. E quel sistema è nostro nemico. Ma quando ci sei dentro ti guardi intorno e cosa vedi? Uomini d’affari, insegnanti, avvocati, falegnami…. le proiezioni mentali della gente che vogliamo salvare. Ma finché non le avremo salvate, queste persone faranno parte di quel sistema, e questo le rende nostre nemiche. Devi capire che la maggior parte di loro non è pronta per essere scollegata. Tanti di loro sono così assuefatti, così disperatamente dipendenti dal sistema, che combatterebbero per difenderlo.» (Morpheus)

Proteggere una realtà fittizia, che ci è imposta dall’alto per avere il totale controllo sociale senza opporsi, se non vi ricorda niente allora…

Annunci

Responses

  1. Quante verità nascoste in queste parole… è questo il vero fascino di Matrix, un film che mi fa venire i brividi quando lo vedo, a prescindere da effetti speciali e visioni ipertecnologiche.
    Potremmo veramente chiedere a noi stessi qual è la proiezione mentale che il “sistema” ha associato alla nostra persona e come in realtà vorremmo essere. Ci accorgeremmo di vivere in un mondo completamente costruito sulle esigenze di pochi.
    Scolleghiamoci!

  2. Esatto, è proprio questo che intendevo. Quello che conta in questo film non sono gli effetti speciali, ma tutto quello che intende dire. E’ pra di svegliarsi anche per noi!
    un abbraccio cara Danda


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: