Pubblicato da: Nanà | 17/04/2010

Io sto con Emergency e con Roberto Saviano

Persone diverse, luoghi diversi, stessa sorte e stesso trattamento.
Matteo Dell’Aira, Marco Garatti e Matteo Pagani, membri dello staff di Emergency e Roberto Saviano noto scrittore.
In questo paese sono poche le persone che si prendono le proprie responsabilità, ancora meno quelle che rischiano la loro stessa pelle tutti i giorni semplicemente perché intendono svolgere correttamente il proprio lavoro. E qui che si fa? Invece di prenderli come esempi positivi si dà loro la colpa della cattiva immagine del paese, oppure si dice che se la sono andata a cercare, si sostiene che è a causa del loro superiore (Gino Strada) e delle sue idee che rischiano di non essere liberati.
Ecco questo post è solo per dire, come farebbe lo scrittore campano, che vogliamo essere il paese dei Gino Strada, dei Roberto Saviano e non quello dei Berlusconi, dei Dell’Utri o dei Feltri.
Buona manifestazione.!

Annunci

Responses

  1. ieri ero a Piazza San Giovanni
    Anche IO STO CON EMERGENCY e sto CON SAVIANO

    • Benvenuta Silvia. Felice di sapere che condividi 🙂

  2. sono indignata, ma come fa questo paese a farsi rappresentare da uno come b. forza saviano, sono felice che tu sei italiano. sono con te e con emergency

    • Ciao Giovanna e benvenuta anche a te. L’indignazione ormai è troppa. Dobbiamo fare qualcosa. Intanto festeggiamo la liberazione dei ragazzi di Emergency, ma cerchiamo di cambiare questo paese.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: