Pubblicato da: Nanà | 13/02/2011

Se non ora quando

Francesco Hayez La Meditazione

Ho resistito fino alla fine ma purtroppo anche io sono caduta vittima dell’influenza stagionale. Questo non mi ha permesso di scendere in piazza oggi per la manifestazione “Se non ora quando” e me ne dispiace molto. Mi consente, però, di prendermi un po’ di tempo per scrivere qui sul blog. E di spunti per scrivere in questo periodo ce ne sono, eccome.

Non saprei di preciso da dove iniziare, gli argomenti tirati in ballo in questo periodo sono davvero tanti e complessi.

Sono preoccupata. Questo è certo. Mr B. e la sua cricca in questo momento sono estremamente pericolosi. Ogni crisi in cui si ritrova e che poi, per qualche arcano motivo, riesce a superare senza cadere lo rende più forte e più incline al rovesciamento del sistema democratico.

Ora è in crisi, questo lo sappiamo tutti, e questo lo sta portando a sfidare, senza mezzi termini, tutto ciò che provi a porre anche un semplice dubbio su di lui e sul suo operato, politico, morale o di qualunque altro genere. Ogni sua crisi superata è un pezzetto in meno di libertà e democrazia per tutti noi.

La classica divisione dei poteri, legislativo, esecutivo e giudiziario, ossia la base per ogni civiltà democratica, sembra ormai essere quasi un ricordo, a causa del continuo governare a colpi di decreti e ai continui attacchi denigratori nei confronti della giustizia.

Per non parlare del potere mediatico, completamente gestito da lui e dai suoi “seguaci”. E ora vogliono appropriarsi anche delle piazze. Insomma ogni spazio deve essere occupato da Mr B.: governo, parlamento, mass media, piazze e ovviamente niente magistratura. Ha portato la politica e il flusso del dialogo nella società civile a una semplificazione esasperata, a una polarizzazione netta, o con lui o contro di lui. O con lui oppure nemici del Paese intero.

Il mio desiderio ora, sarebbe quello di parlare con chi ancora lo vota. Dismettete per favore i panni delle vittime. Evitiamo la frase fatta “ce l’hanno tutti con lui, è dal 1994 che lo vogliono cacciare”. Se davvero fosse l’unica vittima sacrificale di questo paese, se davvero esistessero poteri occulti che lavorano da 16 anni per cacciarlo, a quest’ora non ci sarebbero forse riusciti? Non sarebbe forse fuori dalle scatole? Se davvero non ha mai fatto niente di male, perché non si è MAI presentato di fronte ai giudici per dimostrare che tutto quello che è uscito fuori è falso? E poi, c’è qualcuno fra coloro che lo hanno votato e che ancora lo voterebbero che mi sa dire cosa ha fatto per il paese? Quali sono le sue leggi, le riforme, i provvedimenti presi per metterci tutti nelle condizioni di superare la crisi e di crearci una vita serena, con un lavoro dignitoso, un welfare sicuro? Me ne basta una, una sola.

Evitiamo anche di dire che lui ha il consenso popolare. E allora? Per questo può permettersi di non presentarsi di fronte alla giustizia come ogni altro cittadino? Inoltre se Mr B. si presentasse di fronte ai giudici e si dimettesse il PDL potrebbe tranquillamente continuare a governare presentando un altro candidato presidente del Consiglio, è questo quello che prevede la nostra Costituzione!! Siamo una repubblica parlamentare, eleggiamo i rappresentati in Parlamento (anche se questa legge elettorale ce lo vieta) non il presidente del Consiglio!

Non parliamo poi di “moralismo”. Sappiamo che ad ogni uomo (etero) piacciono le belle donne, ma davvero credete che questo sia un problema privato? Oppure il fatto che le uniche donne che hanno delle possibilità sono quelle giovani, estremamente belle e disposte ad elargire prestazioni?! E’ il lavoro più antico del mondo, è vero, ma c’è una enorme differenza fra le donne che ancora tutti chiamano prostitute e queste “ragazze per bene”. Può un festino ad Arcore essere il criterio di selezione per la classe dirigente?!

Le donne, giovani o di una certa età, che finiscono a lavorare per strada sono disperate, povere, sole, spesso sfruttate e maltrattate e meritano tutto l’aiuto possibile. Queste ragazzete per bene, che invece si svendono nella casa di un vecchio ricco e potente per poter ottenere case, soldi, fama, non hanno il mio rispetto. Confermano l’idea di certi uomini, per cui il ruolo delle donne deve limitarsi a questo o a quello di mogli e madri mute e senza diritto di replica.

Esistono donne che non rinunciano alla loro bellezza, ma sanno bene che questa non viene solo dalla loro età e dal loro aspetto fisico, ma dalla loro testa, dalla loro pancia e non vogliono essere costrette a scegliere fra il cervello e il corpo. Donne che vanno avanti con mille euro al mese, lavorando tutto il giorno in condizioni e con contratti precari, si occupano della famiglia, di loro padri, delle loro madri, dei loro figli e dei loro amici. Questo schifo, non riesco a trovare altre parole per definirlo, viene dalle stesse persone che alzano il dito quando si parla di famiglia, perché questa deve essere basata SOLO SUL MATRIMONIO, si indignano quando vedono coppie di fatto o gay e poi sfogano le loro perversioni con le minorenni, cornificano le loro mogli senza vergogna, vedono le donne solo in base alle misure del loro dorato fondoschiena. Sono le stesse persone che non vogliono l’educazione sessuale nelle scuole.

In Germania il presidente donna Angela Merkel sta lavorando ad un piano che riduca l’orario lavorativo per consentire una igliore gestione del tempo libero e in primis della famiglia. e noi di cosa ancora stiamo parlando?!

Dedico questa manifestazione a tute quelle donne che oggi credono che in piazza siano scese “radical hic brutte”, a tute quelle donne che si credono furbe nell’andare a letto con il potente, anche se vecchio e col culo flaccido, per ottenere un buon posto di lavoro, magari nel pubblico impiego e quindi pagato da tutti noi, senza sapere nulla di quello che quel lavoro richiederà per essere svolto sul serio. Perché le centinai di migliaia di persone scese oggi in piazza, stanno difendendo anche i loro diritti.

Se non ora quando?! 

Annunci

Responses

  1. Un sentito grazie alle donne, perché avete svegliato davvero le coscienze comuni, la vostra è stata la più grande manifestazione di piazza contro Berlusconi e la volgarità che rappresenta. L’ultimo dittatore del mediterraneo, sarebbe un bel colpo in Italia se fosse spodestato dalle donna.
    Ciao, ti auguro una pronta guarigione.

    • Caro Garbo, io mi auguro tanto che accada questo. Temo questo momento come quello più critico degli ultimi anni e di tutta l’era di B. Purtroppo la manifestazione di domenica scorsa è utile ma non basta. Dobbiamo insistere ancora e ancora e ancora, presidiare, occupare le strade in maniera TOTALMENTE PACIFICA, ma decisa fino a costringerli ad andarsene. Solo allora potremo dire di aver fatto quello che dovevamo.
      Un caro saluto!

      p.s. ho già recuperato dall’influenza, grazie mille!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: